Sono seguito da un servizio specialistico del territorio, vivo una condizione di fragilità personale e vorrei essere supportato alla ricerca di un impiego.

S.I.L. - Servizio Inserimenti Lavorativi

In cosa consiste

Il S.I.L. promuove l'accompagnamento e l'inserimento al lavoro di persone in cerca di occupazione, che presentano delle fragilità, a rischio di esclusione sociale e lavorativa, con una particolare propensione a valorizzare le potenzialità della persona tutelando le particolari condizioni sociali e di salute. Opera sul territorio della Valle seriana dal 1990, in stretto raccordo con le amministrazioni comunali e con la Servizi Sociosanitari Valseriana, mettendo a disposizione un team di professionisti esperti di orientamento al lavoro, psicologi, educatori professionali.
Sono previsti colloqui specialistici di approfondimento della situazione formativa, professionale, extra professionale e di salute, al fine di individuare capacità e competenze occupazionali della persona che si rivolge al servizio. Molto spesso, nel caso in cui la persona sta vivendo una situazione di marginalità sociale, vengono avviate azioni che mirano a facilitarne l'integrazione sociale, costruendo una rete di supporto composta da persone, servizi specialistici, associazioni, etc., che possano supportare il destinatario nel particolare momento di vita.
In base alle informazioni raccolte e condivise con la persona e i servizi che la supportano, vengono individuati contesti di sperimentazione lavorativa, in cui la persona può mettere alla prova le proprie capacità e competenze, attraverso la partecipazione ad un'esperienza di tirocinio extracurriculare, al fine di individuare obiettivi professionali e mansioni lavorative il più idonee alla sua situazione. Il passo successivo, è quello dell'inserimento al lavoro, in azienda oppure in cooperativa sociale.
Il S.I.L. lavora in particolar modo con aziende tenute agli obblighi di assolvimento L.68, con il mondo della cooperazione sociale e dell'associazionismo. 
Il percorso di inserimento al lavoro può prevedere anche:

  • bilancio delle competenze professionali e trasversali;
  • partecipazione a gruppi motivazionali di accompagnamento al lavoro: tramite il gruppo, le esperienze e le
    conoscenze che circolano tra le persone diventano esperienze auto-formative condivise; fatiche e successi vengono socializzati;
  • attività di orientamento e accompagnamento alla ricerca attiva di lavoro;
  • valutazione del funzionamento globale di personalità (aspetti funzionali di personalità, atteggiamenti, modalità cognitive relazionali e comportamentali), attraverso l'utilizzo di test, al fine di individuare le strategie di intervento più adeguate e facilitare l'elaborazione di una chiare richiesta di aiuto, valorizzare al meglio le potenzialità della persona e, in alcune situazioni, fornire un valido approccio per favorire un primo livello di cambio individuale attraverso una maggiore presa di consapevolezza delle proprie problematiche.

A chi è rivolto

Il servizio si rivolge a:

- persone iscritte al Collocamento Mirato Disabili, appartenenti alle categorie protette;
- persone segnalate dal servizio sociale comunale, a rischio di emarginazione sociale;
- persone in possesso di una certificazione di svantaggio sociale ai sensi della L.381; in particolare:

  • persone con una disabilità di tipo fisico, psichico, intellettivo e/o sensoriale, anche dovuta ad infortunio sul luogo di lavoro;
  • persone seguite da un Centro Psico Sociale (CPS);
  • persone seguite da servizi per le tossicodipendenze e alcol-dipendenze (Ser.D);
  • minori in età lavorativa, a rischio di esclusione sociale;
  • condannati ammessi a specifiche misure alternative alla detenzione;

 

Quali benefici

Attraverso la partecipazione ai percorsi di inserimento al lavoro, avrai la possibilità di:

  • approfondire storia formativa, professionale ed extra professionale, al fine di individuare obiettivi occupazionali raggiungibili e costruire insieme un percorso di inserimento e reinserimento al lavoro che, da una parte, valorizzi le tue potenzialità e, dall'altra, tuteli le tue particolari condizioni sociali e di salute;
  • conoscere e avvicinarti al mondo del lavoro in modo graduale, supportato da tutor esperti che sapranno accompagnarti e sostenerti;
  • acquisire nuove conoscenze e competenze e valorizzare quelle che già possiedi, attraverso esperienze di tirocinio extracurriculare, nel rispetto di quanto definito dalla D.g.r. 17 gennaio 2018 n° X/7763 Indirizzi regionali in materia di tirocini;
  • essere accompagnato, qualora fosse necessario, alla richiesta di aggravamento dell'invalidità e/o alla valutazione da parte di servizi specialistici territoriali.

Per accedere al servizio S.I.L. puoi rivolgerti all'assistente sociale del tuo comune di residenza.
Se sei seguito da un servizio specialistico territoriale (Ser.D, CPS, etc...), puoi rivolgerti all'assistente sociale di riferimento del servizio.

 

 

Il S.I.L. è un servizio fortemente radicato sul territorio della Val Seriana, che opera da circa 30 anni in stretto raccordo con i Comuni, la Servizi Sociosanitari Valseriana, il collocamento mirato disabili, i centri per l'impiego territoriali, la cooperazione sociale e le aziende. Attraverso i suoi operatori esperti garantisce professionalità e competenza.
Il servizio è orientato a sostenere in modo particolare le persone più fragili, a rischio di esclusione sociale e lavorativa.

 

L'accesso al servizio e i percorsi personalizzati di accompagnamento al lavoro sono gratuiti.